M5S primo a depositare lista e programma: coerenza e trasparenza al servizio dei trentini

Seguendo le regole del Movimento, poche e chiare, ad agosto avevamo già la lista. La bozza di programma era già completa ed andava solo rifinita ed integrata con piccole aggiunte. Avevamo promesso che saremo stati i primi a depositare lista e programma .

Così è stato per logica conseguenza della serietà e dell’impegno con cui abbiamo intrapreso il percorso elettorale a differenza delle litigiose compagini di partito a caccia di candidati (vecchi, nuovi o riciclati), di poltrone e di leader che sono apparsi e poi scomparsi nel giro di poche settimane.

La forsennata ricerca di un “posto al sole” nelle coalizioni o di una convenienza puramente politica ha dimostrato in questi giorni ai cittadini quanto questi partiti non abbiano lavorato per costruire un programma (scritto e depositato) e una visione del futuro del Trentino da presentare all’elettorato.  Nei prossimi giorni ascolteremo le loro chiacchiere senza alcun fondamento programmatico. Nel frattempo alla campagna elettorale pensa la Giunta provinciale che coi soldi di tutti i trentini elargisce a suon di delibere e fidelizza i dirigenti (alcuni candidati) permettendo di triplicare i compensi. La Giunta regionale sacrifica gli interessi dei cittadini rinunciando a costituirsi parte civile nella causa penale per truffa dei vitalizi.

Hanno chiesto ai trentini se fossero d’accordo per tutto questo? Noi cittadini dobbiamo automaticamente condividere queste scelte a vantaggio di pochi? Abbiamo affidato il nostro voto e i nostri diritti come fossero un assegno in bianco?

Il 21 ottobre il Trentino risponderà con un secco “no”.

(L’Adige  – prima pagina – 18 settembre 2018 – diritti riservati)